ACCESSO CIVICO

Accesso civico di cui art 5 D.Lgs 33/2013 e Delib. CiVIT n° 50/2013

L’accesso civico è il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati che le pubbliche amministrazioni abbiano omesso di pubblicare pur avendone l’obbligo.

Con il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 si introduce l’istituto dell’accesso civico contemplato dall’articolo 5, ovvero del diritto a conoscere, utilizzare e riutilizzare (alle condizioni indicate dalla norma) i dati, i documenti e le informazioni “pubblici” in quanto oggetto “di pubblicazione obbligatoria”.

Questo istituto è diverso ed ulteriore rispetto al diritto di accesso ad atti e documenti amministrativi disciplinato dalla legge n. 241 del 1990. Diversamente da quest’ultimo, infatti, non presuppone un interesse qualificato in capo al soggetto richiedente e consiste nel chiedere e ottenere gratuitamente che le amministrazioni forniscano e pubblichino gli atti, i documenti e le informazioni, da queste detenuti, per i quali è prevista la pubblicazione obbligatoria, ma che, per qualsiasi motivo, non siano stati pubblicati sui propri siti istituzionali.

Modalità per l’accesso civico

Il Responsabile della Trasparenza di Arezzo Casa S.p.A. è la rag. Patrizia Camaiani 0575399311 a cui vanno inviate le istanze di accesso civico.

La mail è: accessocivico@arezzocasa.net

Nella domanda di accesso civico – di cui si rende disponibile il fac-simile in allegato – il richiedente dovrà specificare il proprio nome, cognome, e l’indirizzo e-mail al quale desidera ricevere l’atto o il documento non pubblicato.

Se il documento, l’informazione o i dati richiesti risultassero già pubblicati nel rispetto della normativa vigente, il responsabile della Trasparenza indicherà al richiedente il relativo collegamento ipertestuale.

Nei casi in cui il responsabile della Trasparenza accerti la mancata pubblicazione del documento o dei dati provvederà, a far pubblicare sul sito il documento omesso entro trenta giorni, comunicando al richiedente il collegamento ipertestuale per individuarlo.
In caso di inadempimento del dirigente responsabile entro 30 giorni dalla richiesta, il cittadino potrà inoltrare la segnalazione al titolare del potere sostitutivo.

Il titolare del potere sostitutivo di Arezzo Casa S.p.A., ai sensi dell’articolo 2, comma 9-bis, della Legge 7 agosto 1990, n.241, è il Presidente del C.d.A. Lorenzo Roggi, Tel. 0575399311

Si evidenzia che le richieste non pertinenti non saranno valutate.

Modulo domanda accesso civico

x

Continuando la navigazione o chiudendo questa finestra, accetti l'utilizzo dei cookies.

Questo sito o gli strumenti terzi qui utilizzati sfruttano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X